Censure alle consulenze tecniche. Rilevanti solo quando argomentate FiscoOggi

Da un articolo di Massimo Concedda di metà 2010, su FiscoOggi.

“Nell’ambito dell’istruzione probatoria, peraltro, la consulenza tecnica è un procedimento “di integrazione della prova” e non un mezzo di prova in senso stretto: di conseguenza, la parte onerata di provare i fatti costitutivi del diritto che fa valere in giudizio non può pretendere di fornire la prova ricorrendo alla Ctu.

In sostanza, la consulenza tecnica, lungi dal supplire alle carenze istruttorie di una delle parti, serve piuttosto per valutare tecnicamente i dati oggettivi già acquisiti agli atti di causa, senza che le parti possano sottrarsi al proprio onere probatorio: in concreto, ciascuno dei contendenti in giudizio dovrà aver già dedotto i fatti che pone a fondamento delle sue pretese, fatti che il giudice rimetterà alla valutazione del consulente, quando ritenga di non essere in grado di procedere direttamente.”

 

Censure alle consulenze tecniche. Rilevanti solo quando argomentate FiscoOggi.