Finalmente un Papa esorta all’uso dei Preservativi !

Su Facebook leggo un articolo dal titolo alquanto intrigante”

FINALMENTE UN PAPA L’HA DETTO! A PASQUA NON MANGIATE AGNELLO E CAPRETTI

Urca vuoi mai che sono un peccatore ?!?! Dubbio che ormai mi assale giornalmente da decenni …

Voglio capire meglio e trovo un articolo le cui fonti rimangono ignote e che con la mirabile capacità del dire e non dire, di lasciare intendere, generalizzare, cancellare sembra andare in questa direzione …

http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=56900&typeb=0&Il-Papa-A-Pasqua-non-mangiate-agnelli-a-capretti

E allora mi viene in mente che alla radio, mentre ero a casa di un amico, mi sembra proprio di aver sentito dire da non ricordo piu bene chi … che

“FINALMENTE UN PAPA L’HA DETTO: USATE I PRESERVATIVI, E RICORDATE CHE UNO SPINELLO OGNI TANTO NON OFFENDE IL CREATO, ANZI CI AVVICINA AL DIVINO!”

Mi piace questo Papa e sono certo che farà molto per il mondo intero,

non sopporto invece chi strumentalizza l’informazione e che la rilancia senza aver controllato le fonti. Siamo in un mondo in cui tutto deve viaggiare veloce ? Non c’è piu tempo di controllare, verificare, pensare ? Anche NO … per me, grazie.

 

Qoelet:

“17 Ho pensato: Dio giudicherà il giusto e l’empio, perché c’è un tempo per ogni cosa e per ogni azione.

18 Poi riguardo ai figli dell’uomo mi son detto: Dio vuol provarli e mostrare che essi di per sé sono come bestie.

19 Infatti la sorte degli uomini e quella delle bestie è la stessa; come muoiono queste muoiono quelli; c’è un solo soffio vitale per tutti. Non esiste superiorità dell’uomo rispetto alle bestie, perché tutto è vanità.


20 Tutti sono diretti verso la medesima dimora:
tutto è venuto dalla polvere

e tutto ritorna nella polvere.”

PS: prima di commentare eventualmente questo articolo, rileggilo bene, prenditi il tuo tempo, cerca di capire se non vi fosse del sarcasmo, se non vi fosse la stanchezza di chi vuole un giornalismo diverso, di chi vuole riflettere … certo in modo provocante e colorato … e poi … fai quello che ritieni giusto, con il sorriso !