Il mondo è proprio piccolo.

Vi è mai capitato di parlare con una persona e dopo poco accorgervi che conosce anche lui quell’amico di cui stavate parlando ?Eh si, il mondo è proprio piccolo :-)

Nel 1929 Frigyes Karinthy, uno scrittore ungherese, pubblicò una breve storia che introdusse il concetto dei “six degrees of separation”: i 6 gradi di separazione.

L’idea è che ciascuno di noi possa raggiungere qualsiasi persona sulla terra facendosi presentare un amico, poi un amico di un amico e  così via … al massimo per 6 volte. Dunque se chi stesse leggendo questo post fosse per me un perfetto sconosciuto, io potrei arrivare a conoscerlo attraverso AL MASSIMO 6 passaggi … da amici di amici!.

Affascinante !!! Potrei farmi presentare il presidente degli Stati Uniti d’America con 6 semplici telefonate, forse meno ! E vedendo quante ragazze sono venute in contatto con il nostro Ex-Presidente (Silvietto) direi che non può che essere vero :-)

Dunque nei primi del ‘900 si indagava su quali sarebbero state le problematiche ed i rapporti sociali che si sarebbero creati grazie alle nuove tecnologie, alla semplicità di comunicare con località sempre più amene, la rapidità di potersi spostare da una parte all’altra della terra.

Karinthy arrivò a pensare che anche la crescita della popolazione, e quindi l’aumento della densità mondiale avrebbe aiutato a rendere ancora più piccolo il mondo.

Questo concetto fu pubblicato in un breve racconto da Karinthy; il personaggio del racconto affermava che chiunque avrebbe potuto incontrare una qualsiasi persona della terra utilizzando semplicemente la propria catena di contatti per una massimo di 5 volte.

Nel 1967 alcuni studiosi furono affascinati da quanto questo concetto potesse ridefinire la dimensione del mondo ed il valore delle conoscenze. Uno studio in particolare, del Dr. Milgram, illustrò come sembrava che le persone degli Stati Uniti potessero essere collegate fra loro attraverso una media di 3 link di conoscenze. Una rivista in particolare, Psycholoy Today, diede molto risalto a questo studio e così venne attribuita erroneamente a questi ultimi ricercatori la definizione di “6 gradi di separazione”.

Tale studio fu ovviamente effettuato su un numero molto basso della popolazione mondiale e quindi si è sempre utilizzato il “6 gradi di separazione” come un concetto, piuttosto che come un valore.

Oggi però attraverso Twitter, Linkedin, Facebook e gli altri social network risulta molto più semplice poter calcolare questo numero, almeno per la popolazione che accede ai social stessi.

Nel 2009 attraverso un applicativo Facebook chiamato guarda caso “six degrees” si dimostrò che su 5.8 milioni di utenti la media di separazione fra qualsiasi persona era di 5.7 persone con una punta massima di 12 persone!

Pochi giorni fa Facebook ha comunicato che sugli attuali 721 milioni di utenti di Facebook la media per raggiungere chiunque è di 4.74 persone!

Su linkedin il concetto è evidente ed è possibile sapere quanti contatti ci separano da qualsiasi persona.

Ora devo andare … perché mi è venuta voglia di conoscere Jennifer Lopez ed ho solo 1 euro sulla prepagata telefonica :-)

Grazie ad @alekone per lo spunto.