Un ottima visione … hai pensato a come comunicarla ?

Quello che sta nella nostra testa non è quello che vedono o percepiscono gli altri.
Banale ? Certo, ma ce lo ricordiamo ?

Il potere delle parole … se avete un “piano” da illustrare ad una platea, molto probabilmente, chi vi ascolta, penserà a qualche cosa di pesante e noioso a cui assistere … ma se avete una VISIONE … e si … la visione è una altra cosa , è divertente, è eccitante !

Non basta avere la visione, la si deve anche comunicare agli altri !

NON PENSARE NEMMENO PER UN ATTIMO CHE LE TUE PRIORITA’ SIANO LE STESSE PRIORITA’ DEI TUOI COLLABORATORI !!! 

1) Lanciate la visione.

Amiamo ascoltare i leader di persona, partecipare ai loro interventi, vederli direttamente perché abbiamo la possibilità di percepirne il “non verbale”, di sentire l’energia che trasmettono. Provate a leggere un discorso di Steve Jobs o a vederlo in un filmato … che differnza … sarà per questo che sono tutti ripresi e trasmessi sul suo sito ?.
Quando iniziate a comunicare la vostra visione abbiate l’accortezza di comunicarla amplificando la vostra gestualità e la vostra energia. Ascoltate le domande e rispondete a tutti. Il vostro obiettivo principale è ISPIRARE non INFORMARE.
Utilizzate pure delle slide con grafici, ma ricordate che dovete mostrare eccitazione e trasmettere energia, quindi … limitate le slide.

2) Dategli un Nome.

Create una abbreviazione, un nome facile da ricordare. Se non assegnamo un nome a qualche cosa … questa non esiste, per il nostro cervello, sarà piu difficile ricordarla. In piu potrete scriverla sui gadget, sulle magliette, sul vostro sito.

3) Create una barra di avanzamento aggiornata frequentemente.

I commerciali conoscono l’importanza dello “stato avanzamento” al proprio obiettivo, alcuni lo aggiornano tutte le mattine ! Quale energia se ne ricava ! Trovate un modo per misurare la vostra “visione” e rendete lo stato di avanzamento pubblico.
Mostratelo in tutte le occasioni che potete, serve a tenere tutti focalizzati anche quando verrano i momenti piu duri.

4) Comunicate a tutti i livelli.  

Le informzioni si diffondono a tutti i livelli in una azienda e se non la controllate .. lei controllerà voi!.
Quando un cambiamento è in atto, questo porta normalmente agitazione e tensione. Assicuratevi che la comunicazione sia chiara a tutti.

Potrebbe essere facile con un aggiornamento settimanale ai manager in modo che lo trasmettano ai loro collaboratori, oppure si potrebbe istituire un gruppo che comunichi a tutti l’avanzamento. L’effetto è che tutti sentiranno la stessa informazione nello stesso momento. Ci sarà chiarezza tra quello che il gruppo manageriale ha scelto e comunicato e le azioni che si stanno prendendo, e sarà chiaro per tutti.

5) Puntate a feedback altrettanto forti.

Come leader voi dovete avere anche un ritorno dell’informazione. Create gruppi di persone con lo scopo di fare domande, per trovare lamentele e per raccogliere qualsiasi commento che sta riguardando il cambiamento. Instaurate un indirizzo mail a cui tutti possano porre una domanda o un dubbio. E accertatevi che vengano fornite delle risposte, otterrete un notevole supporto interno in questo modo.

6) Celebrate i successi e ammettete i fallimenti.

Le persone perdono la fiducia rapidamente quando una nuova iniziativa sembra fallire. Come leader il vostro lavoro è avere le priorità ben chiare, e dovete farlo per tutti. Prendetevi il tempo per pubblicizzare i successi e evidenziate i contributi personali.
I leaders normalmente non vogliono parlare dei loro insuccessi perchè hanno paura che li danneggino. E’ normale fallire, non è normale nasconderlo. Quando ne avrete la possibilità ammettete cosa non ha funzionato. Condividete le modalità e cercate insieme nuove soluzioni. La cosa peggiore che potete fare è annunciare una nuova visione che silenziosamente spazza via cosa è accaduto. Sarà piu difficile la prossima volta ispirare il vostro team.

7) La regola del 7.

Chi si occupa del Marketing conosce la regola del 7 , le persone hanno bisongo di vedere e sentire le cose 7 volte prima che riescano a trasfomare i loro pensieri in azioni.
Come leader voi siete il marketing della vostra idea. Un piano di marketing e di comunicazione interno che tenga presente questa regola deve necessariamente essere messo in atto.

NON PENSARE NEMMENO PER UN ATTIMO CHE LE TUE PRIORITA’ SIANO LE STESSE PRIORITA’ DEI TUOI COLLABORATORI !!! 

(Note: Libera traduzione ed interpretazione di un articolo di kristihedges, link originale  http://bit.ly/qMRiqj )